vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Premi e riconoscimenti

Premi e riconoscimenti attribuiti a Docenti, Ricercatori, Assegnisti, Dottorandi e collaboratori del Dipartimento per l'attività scientifica e di ricerca. I premi sono organizzati per anno.

Anno: 2018 - 2017 - 2016 - 2015 - 2014 - 2013 - 2012 - 2011 - 2010 - 2009 -2008 - 2007 - 2005 - 2003 - 2002 - 2001 - 2000 - 1999 - 1998 - 1997 - 1996 - 1992

 

Anno 2018

Dott.ssa Alessandra Gigli
Premio Italiano di Pedagogia indetto dalla Società Italiana di Pedagogia. Volume premiato: Gigli A., (2016) Famiglie evolute. Capire e sostenere le funzioni educative delle famiglie plurali. p. 9-164, Parma:Edizioni Junior, ISBN: 978-88-8434-797-8

Anno 2017

Prof.ssa Anna Rita Addessi
L’articolo di Laura Ferrari & Anna Rita Addessi (2014). “A new way to play music together: The Continuator in the classroom”, International Journal of Music Education, 32/2, 171-184 (doi:10.1177/0255761413504706), supera la selezione internazionale ed è pubblicato, unico articolo di italiani e di settore musicale, in Mark A. Runco (Ed.), Creativity and Education, Sage Publishing, Vol. 3/4.

Prof.ssa Paola Villano
Assegnazione di fondi per la mobilità docenti e ricercatori nell’ambito di accordi di cooperazione internazionale, primo semestre 2018 (mobilità in uscita e in entrata).

Prof.ssa Letizia Caronia
Top four papers award da Language and Social Interaction division (International Communication Association) per il paper : Morality at dinner time: The sense of other as a practical accomplishment in family interaction. (Co-authored with Renata Galatolo (Department of Communication University of Bologna) and Erika Vassallo (Department of Education University of Bologna).

Dott.ssa Alessandra Rosa
Premio Italiano di Pedagogia 2017 per il volume: Rosa, A. (2013). Il valore aggiunto come misura di efficacia scolastica. Un’indagine empirica nella scuola secondaria di I grado. Roma: Nuova Cultura. Premio di rilevanza nazionale riservato alle opere monografiche indetto dalla Società Italiana di Pedagogia (SIPED) e assegnato da una Commissione di valutazione composta dal Presidente uscente della SIPED, che la presiede, dai 5 Professori Ordinari del Consiglio Direttivo della SIPED e da un membro designato dal Senato della SIPED.

Dott.ssa Alessandra Rosa, Dott.ssa Elisa Truffelli
Premio SIRD “Mario Gattullo ” 2015 per l'articolo:
Il punto di vista degli insegnanti rispetto a un percorso innovativo di formazione in servizio: percezioni e problematiche, pubblicato nella rivista di fascia A Giornale Italiano della Ricerca EducativaI/Italian Journal of Educational Research, anno VIII , numero 15, Dicembre 2015.
Premio di rilevanza nazionale riservato agli autori di articoli pubblicati su riviste scientifiche italiane e internazionali relativi a teorie, metodi e procedure della ricerca valutativa nei diversi contesti educativi, indetto dalla Società Italiana di Ricerca Didattica (SIRD).​ Il premio è assegnato annualmente da una Commissione di valutazione composta dal Presidente uscente della SIRD, per il triennio successivo al termine del suo mandato, dal presidente in carica della Sird e da 3 Professori Ordinari nominati dal Consiglio Direttivo della Sird.

Dott. Alessandro Tolomelli
Premio Italiano di Pedagogia indetto dalla Società Italiana di Pedagogia 2017, sezione Ricercatori, con il volume Homo Eligens (2015), Junior, Parma.

Torna al menu

Anno 2016

Prof.ssa Mirella D'Ascenzo
Incarico di ricerca (Fellowship) presso il Centro Internacional de la Cultura Escolar (CEINCE) di Berlanga de Duero (Soria-Spagna), in particolare per il coordinamento della parte relativa all’Italia del Progetto di ricerca dal titolo “Patrimonio Histórico Educativo y Cultura Material de la Escuela en la Europa del Sur”.

Dott.ssa Ivana Bolognesi
Premio Italiano di Pedagogia 2016 per la pubblicazione del volume "Insieme per crescere. Scuola dell'infanzia e dialogo interculturale, FrancoAngeli, Milano 2013.

Prof. Massimo Marcuccio
Premio Mario Gattullo per la ricerca valutativa​, istituto dalla Società Italiana di Ricerca Didattica (SIRD)

Torna al menu

Anno 2015

Dott.ssa Alessia Cinotti. Prof.ssa Roberta Caldin: supervisione scientifica.
Nell’ambito del Contest VisualFest 2015, promosso e organizzato dall’Università di Roma3, conferimento del “premio dal pubblico” (terzo posto) al cortometraggio “L’educare dei padri. Disabilità e inclusione tra vecchie certezze e nuovi dilemmi” di Alessia Cinotti, con la supervisione scientifica di Roberta Caldin.

Prof.ssa Roberta Caldin, Dott.ssa Valeria Friso: supervisione scientifica; Dott.ssa Laura Corazza: supervisione tecnica; Mirko Giorgi, Alessandro Dardani: Regia Primo Premio al VisualFest 2015 per il mediometraggio con audiodescrizione "Vincersi".La rassegna VisualFest è finalizzata a favorire la diffusione delle opere realizzate da studiosi, insegnanti, studenti, educatori, professionisti e operatori che utilizzano l’immagine come vettore di conoscenza, come metodologia, come metodo e come mezzo di indagine dei fenomeni che riguardano l’uomo nel suo rapportarsi con se stesso, con gli altri uomini, con il mondo delle idee e delle cose, con gli eventi.

Dott.ssa Giorgia Grilli
Literacy Research Association Edward B. Fry Award (premio assegnato al miglior saggio critico in lingua inglese sui temi dell'alfabetizzazione) per il volume a cura di Evelyn Arizpe, Teresa Colmer, Carmen Martinez Roldan, Visual Journeys through Wordless Narratives: An international inquiry with immigrant children and The Arrival (Bloomsbury Academic, 2014), in cui Giorgia Grilli e Marcella Terrusi, Giorgia hanno firmato un capitolo relativo ad una ricerca svolta con bambini migranti in una scuola elementare di Bologna.

Dott.ssa Giorgia Grilli
Distinguished Scholar una ‘International Scholarship Grant’ assegnata dalla prestigiosa Children’s Literature Association e consegnata all’interno della Annual International Conference, (in quell'anno tenutasi presso la Longwood University, Richmond, Virginia, USA), dove Giorgia Grilli è stata invitata a tenere il keynote speech sulla letteratura per l’infanzia in Italia.

Prof.ssa Mirella D'Ascenzo
Premio Nazionale di Pedagogia assegnato dalla Società Italiana di Pedagogia (SIPED) al volume M. D'Ascenzo, Alberto Calderara. Microstoria di una professione docente tra Otto e Novecento, Bologna, CLUEB, 2011 con la seguente motivazione: “In questa opera, D’Ascenzo ricostruisce, in modo metodologicamente ineccepibile, e con un uso meticoloso e intelligente di fonti archivistiche e inedite, la figura di Alberto Calderara (1882- 1938), colto maestro e direttore didattico bolognese, attivo nel dibattito educativo dell’epoca, inserendone costantemente la figura all’interno del contesto pedagogico e culturale del tempo. Ricostruendone, con finezza, modalità didattiche e percorsi di carriera: dagli anni della formazione, nella Scuola Normale di Forlimpopoli, diretta dal fratello di Carducci, e frequentata dall’allora giovane Mussolini, al suo legame con Lombardo Radice. Particolarmente interessanti risultano le lucide pagine riservate alle concrete modalità didattiche messe in atto da Calderara, che consentono di cogliere la persistenza dei modelli didattici positivistici ed herbartisti acquisiti in gioventù e l’importanza della personale esperienza del docente, a fronte di riforme idealiste pur condivise. Un volume, pertanto, che s’inserisce sapientemente nell’intera produzione dell’Autrice, in cui s’incontrano storia sociale e storia locale della scuola e dell’istruzione, e che rappresenta un importante e prezioso filone della ricerca storico-educativa del nostro Paese.

Torna al menu

Anno 2014

Prof.ssa Milena Bernardi
PREMIO CIRSE 2014 conferito exequo a Milena Bernardi, per il volume: Il cassetto segreto. Letteratura per l'infanzia e romanzo di formazione.
La commissione esaminatrice ha giudicato come segue: il volume indaga, attraverso raffinati strumenti interpretativi, il complesso rapporto tra letteratura per l'infanzia e romanzo di formazione. Il ricco apparato di analisi e di riflessioni alla base della ricerca mette in luce le connessioni simboliche, storiche e pedagogiche dei classici e dei più significativi libri contemporanei per l'infanzia con la poetica della bildung. Rileggendo con padronanza ermeneutica le grandi pagine dei romanzi di formazione, l'autrice evidenzia i rimandi tra narrazioni, adolescenza e Bildungsroman attraverso metafore, allegorie e tematiche di iniziazione: cosi Piccole Donne, L'età d'oro, Le avventure di Pinocchio e il Giovane Holden dialogano con Orgoglio e pregiudizio, David Copperfield, Jane Eyre. Il Libro, nel ricostruire il quadro storico dell'intreccio tra questi ambiti letterari, offre un prezioso contributo critico allo studio delle rappresentazioni dei racconti di crescita, aprendo il cassetto segreto dei percorsi evolutivi dell'adolescenza.

Prof.ssa Roberta Caldin
Nell’ambito del Premio MED “Cesare Scurati” X Edizione 2014 - Summer School di Media Education (Associazione Italiana per l’Educazione ai Media e alla Comunicazione), menzione speciale a: Roberta Caldin, Roberto Dainese, Enrico Emili, Luca Ferrari, Alessia Cinotti, Giusi Zamarra e Sara Donini, per il progetto di ricerca-azione LAB-INT - "Screening e formazione sull'imparare a studiare. Approcci educativi inclusivi alle abilità e ai metodi di studio (video interviste)”.

Prof.ssa Letizia Caronia
Top paper award dalla Language and Social Interaction division (International Communication Association) per il paper dal titolo: Talking objects: the recording devices as participants in the research setting.

Prof. William Grandi

Premio Italiano di Pedagogia 2014, per l'opera La musa Bambina. La letteratura mitologica italiana per ragazzi tra storia,narrazione e pedagogia, Unicopli, Milano 2011
Motivazione: il volume si presenta come un ampio affresco sulla mitologia per ragazzi con particolare riferimento all’ambito italiano. Le riflessioni sono fondate a partire dal concetto di mito alla luce di diversi paradigmi interpretativi e giungono ad essere declinate nella pluralità di scritture succedutesi lungo una cronologia che attraversa i secoli più antichi fino a strutturarsi in modo più compiuto nella cultura novecentesca italiana. Il termine a quo è indicato nel 1911 ovvero dalla pubblicazione dell’adattamento di Laura Cantoni Orvieto Storie della storia del mondo. L’indagine di Grandi si avvale di un apparato critico- interpretativo che non solo fa ampi riferimenti alla produzione creativa per ragazzi, ma che pure indaga il settore scolastico, con risultati di sicuro interesse e originalità.

Dott.ssa Rossella Raimondo
Premio Cirse 2014, per la sezione di educazione comparata, indetto dal Centro Italiano per la ricerca storico-educativa e riservato alla migliore produzione scientifica nazionale. Opera premiata: Tesi di dottorato dal titolo "Alle origini delle case di correzione. Indagine storico-educativa sulle pratiche di internamento in Italia e in Inghilterra". Motivazione: Il lavoro è volto a ricostruire nei suoi aspetti storico-educativi e comparati le origini delle “case di correzione” in Inghilterra e la loro progressiva diffusione in tutta Europa, compresa l’Italia. L’indagine nell’ottica comparativa si muove su due livelli. Quello interno, sia all’Inghilterra (analizzando le diverse istituzioni che si erano diffuse nel territorio anglosassone e questo al fine di chiarire la differenza tra house of correction workhouse) che all’Italia (oltre allo studio di “caso” del Discolato Bolognese è stato operato un confronto con altre analoghe istituzioni, sorte in due città campione, come Roma e Milano). Quello più generale della comparazione tra alcune caratteristiche del sistema-welfare inglese e italiano, relativo alle politiche sociali per i poveri. In conclusione un lavoro di ricerca complessivamente ben articolato, accurato e documentato.

Torna al menu

Anno 2013

Prof.ssa Tiziana Pironi
Premio Italiano di Pedagogia
(28 marzo 2013). Il Premio indetto dalla Società Italiana di Pedagogia. Volume premiato: T. Pironi (2010), Femminismo ed educazione in età giolittiana. Conflitti e sfide della modernità, edizioni ETS, Pisa.

Torna al menu

Anno 2012

Prof.ssa Letizia Caronia
Top Paper Award ricevuto dalla divisione Language and Social Interaction della International Communication Association. Premio per il paper intitolato: Camouflage techniques in social science research: ignoring interactional details in telephone surveys as a certainty-building device.

Prof.ssa Letizia Caronia
Top Paper Award conferito dalla International Communication Association (ICA) per la divisione Language & Social Interaction, per l’anno 2012 al paper dal titolo: Camouflage techniques in social science research: ignoring the conversational details in interviews as a certainty-building activity.

Prof.ssa Mirella D'Ascenzo
Conferimento del titolo di Ispettore Archivistico Onorario per l'Emilia Romagna con nomina del Ministero per i Beni e le Attività Culturali-Direzione generale per gli Archivi dal 06.04.2012 ad oggi.

Prof.ssa Mirella D'Ascenzo
Conferimento della nomina a Membro del Comitato Scientifico per la promozione della Storia della scuola e delle istituzioni educative, istituito presso la Direzione Generale del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca D.M. n. 26/1 del 21.12.2012

Torna al menu

Anno 2011

Dott.ssa Valeria Friso
Premio ASFOR “Luigi Pieraccioni”
in collaborazione con Unioncamere e Istituto G. Tagliacarne per le migliori Tesi di Dottorato di Ricerca sul tema: "Studi e Ricerche sullo Sviluppo Territoriale Sostenibile" Secondo posto assegnato alla ricerca di dottorato dal titolo: “La formazione per le persone che lavorano. Effetti nelle organizzazioni”

Dott. Roberto Dainese
Premio "Mario Tortello"
- Direzione scientifica dell’VIII Convegno Internazionale "La Qualità dell’integrazione scolastica e sociale" e Edizioni Centro Studi Erickson di Trento - per la migliore tesi di dottorato di ricerca. Il premio è stato assegnato alla tesi dal titolo: "La didattica come pratica inclusiva: studio di contesti tra culture e politiche educative"; tutor Prof. Andrea Canevaro. Dottorato di Ricerca Internazionale in Culture disabilità e inclusione: educazione e formazione, promosso e coordinato dall’Università di Roma "Foro Italico"- Responsabile Prof.ssa Lucia De Anna - Docente di Pedagogia Speciale - consorziato con l’Università di Bologna – Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

D.ssa Arianna Lazzari
Best Student Research Award assegnato alla ricerca di dottorato dal titolo "Reconceptualising professional development in early childhood education: a study on teachers' professionalism carried out in Bologna province" alla conferenza annuale dell'EECERA (European Early Childhood Education Research Association) che si è tenuta a Ginevra in Settembre 2011.

Prof. Marco Depolo, Prof.ssa Dina Guglielmi, Dott.ssa Chiara Pani, Dott.ssa Silvia Simbula.
"Best Practical Implications Award 2011" tra gli articoli scientifici pubblicati dai journals Emerald nel 2010

Torna al menu

Anno 2010

 

Prof.ssa Anna Rita Addessi
Ideal List, il network internazionale dell'Information & Communication Technology, conferisce il titolo di “Success Story” al Progetto MIROR-Musical Interaction Relying on Reflexion, coordinato dalla Dott.ssa Anna Rita Addessi dell’Università di Bologna, per l'alta qualità e per la valutazione di eccellenza della Commissione Europea.

Prof. Andrea Canevaro
Andrea Canevaro, docente di Pedagogia Speciale all'Università di Bologna, viene insignito del premio intitolato a Don Milani.

Prof. Augusto Palmonari
Il Prof. Augusto Palmonari, Emerito di Psicologia Sociale è stato insignito del "Doctorat Honoris Causa" dall'Università di Ginevra, il 14 ottobre 2010. Il conferimento del titolo è avvenuto in occasione della cerimonia del Dies Academicus dal preside della facoltà di Psicologia e Scienze dell'Educazione di Ginevra, prof Jean-Paul Bronckart.
Vai alla pagina

Prof. Franco Frabboni
L'Università di Foggia attribuisce al prof. Frabboni il Sigillum Magnum.

Dott. Alessandro Tolomelli
Premio di Ricerca per visiting fellow grant, Department of Education della Brown University (USA)

Laboratorio MELA

DOCUNDER30, IV edizione, Reggio Emilia,13-14 ottobre 2010
Primo premio a: Giussano. A Blues for Instant North ITALIA, 30’, 2010 Documentario Caucaso e Laboratorio MELA del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna

Torna al menu

Anno 2009


Prof.ssa Anna Rita Addessi
Premio Nazionale Infanzia “Piccolo Plauto”, IV edizione, conferito all’articolo di Silvia Guiducci, “Giochiamo con i suoni. Un progetto sonoro all’asilo nido di Pieve di Cento”, Infanzia, n. 2, 2008. L’articolo è una sintesi della Tesi di Laurea in Educatore nei Servizi per l’Infanzia, Insegnamento di Educazione al Sonoro, relatrice Prof.ssa Anna Rita Addessi.

 

Prof.ssa Anna Rita Addessi
Finalista nel Premio Nazionale Infanzia “Piccolo Plauto”, IV edizione, articolo di Barbara Bedei, “Un dolce suon di cucchiaini”, Infanzia, n.2, 2008. L’articolo è una sintesi della Tesi di Laurea in Educatore nei Servizi per l’Infanzia, Insegnamento di Educazione al Sonoro, relatrice Prof.ssa Anna Rita Addessi.

Prof.ssa Anna Rita Addessi
Finalista nel Premio Nazionale Infanzia “Piccolo Plauto”, IV edizione, articolo di Elisa Porcinai, “Memoria in gioco: il ruolo dell’adulto nell’esperienza musicale dei bambini”, Infanzia, n. 2, 2008. L’articolo è una sintesi della Tesi di Laurea in Educatore nei Servizi per l’Infanzia, Insegnamento di Educazione al Sonoro, relatrice Prof.ssa Anna Rita Addessi.

Laboratorio MELA
ROME DOCSCIENT 2009 2nd International Scientific Film Festival of Universities and Research Authorities

Riconoscimento speciale per la giuria e la produzione a: Khalid ITALIA, 19', 2009 Documentario Caucaso e Laboratorio MELA del Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Università di Bologna.

Torna al menu

Anno 2008


Prof.ssa Anna Rita Addessi
Il paper di Anna Rita Addessi, “Young children musical experience during the daily routines”, International Seminar of ECME-Early Childhood Music Education ISME Commission, Frascati, Roma, 17 luglio 2008 viene selezionato per l'alta qualità scientifica e per l'originalità dei contenuti e viene pubblicato nella rivista Early Child Development and Care vol. 179/6, p. 747-768.

Prof. Monica Rubini, Dott.ssa Michela Menegatti
Best Paper Award 2008-2009 del Journal of Language and Social Psychology all'articolo Rubini, M. e Menegatti, M. (2008) Linguistic Bias in
Personnel Selection, Journal of Language and Social Psychology. 27, 168-181.

Torna al menu

Anno 2007

Dott. Alessandro Tolomelli
vincitore della selezione per una borsa post-doc con il progetto di ricerca biennale “Empowerment, Paradigma pedagogico e Processi formativi”, svolto presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin”. Decorrenza 15.10.2007-14.10.2009, Università di Bologna.

Dott. Alessandro Tolomelli
vincitore per migliore progetto di ricerca scientifica sul tema “Progettazione e implementazione di archivio di esperienze e interventi sulle nuove povertà; osservazione partecipata in Piazza Verdi (Bologna)”, Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin, Università di Bologna, bando n.2139 dell’11 luglio 2007.

Anno 2005/2006

Dott.ssa Giorgia Grilli
Premio Andersen: Miglior Traduttore
, per il libro di Neil Gaiman La commedia tragica o tragedia comica di Mr Punch, Mondadori, Milano, 2005

Dott.ssa Michela Menegatti
Premio dell'Associazione Italiana di Psicologia per le migliori tesi di dottorato in psicologia sociale, a.a. 2005–2006.

Torna al menu

Anno 2003

Prof. Roberto Farné
Vincitore di Lo Stilo d'oro, Premio nazionale di Pedagogia "Raffaele Laporta", nella sezione "Didattica", con il libro Iconologia didattica. Le immagini per l'educazione dall'Orbis pictus a Sesame street, Zanichelli, Bologna, 2002.

Torna al menu

Anno 2002

Prof. Raffaele Milani
Premio internazionale Hanbury-Grinzane Cavour

Torna al menu

Anno 2001

Prof.Raffaele Milani
Premio Internazionale Calabria per la Saggistica.

Torna al menu

Anno 2000

Prof.ssa Paola Villano
Borsa di studio conferita dalla Brown University (Providence, R.I., Usa)

Torna al menu

Anno 1999

Prof. Raffaele Milani
Medaglia dell’Università di Sinan, Istanbul.

Torna al menu

Anno 1998

Prof.ssa Paola Villano
Progetto Giovani Ricercatori dell’Università di Bologna, con l’assegnazione di finanziamenti per il progetto di ricerca “Processi automatici e processi controllati: l’applicazione di un nuovo metodo per misurare l’associazione valutativa nell’ambito del pregiudizio e degli atteggiamenti”.

Torna al menu

Anno 1997

Prof.ssa Paola Villano
Borsa di studio conferita dall'Università di Bologna per un corso di perfezionamento all'estero sull'analisi del discorso (Rethorical Aspect of Prejudice) svolto presso l'Università di Amsterdam, Department of Critical Studies, con il prof. Teun A. van Dijk.

Torna al menu

Anno 1996

Prof. Raffaele Milani
Premio internazionale Hanbury-Grinzane Cavour

Torna al menu

Anno 1992

Prof.ssa Paola Villano
Premio “G.F Minguzzi” per il saggio “Stereotipi sociali e contatto tra gruppi: gli extracomunitari a Bologna” conferito dall’Istituzione Gian Franco Minguzzi della Provincia di Bologna.​

Torna al menu