vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Bando di selezione per il conferimento di un INCARICO DI LAVORO AUTONOMO nell'ambito del Progetto di Ricerca “UP LED – University and prison: a way for learning, equity and democratization” - (Scad. 23/10/2017 ore 11:30)

Bando d'incarico di collaborazione

Protocollo: Rep. n. 95/2017 Prot. n. 1544 del 09/10/2017

Pubblicato il: 09/10/2017

Scadenza presentazione domande: 23/10/2017 - 11:30

È indetta una procedura comparativa, per titoli e colloquio, per l’affidamento di un incarico di collaborazione, nell’ambito del Progetto di ricerca dal titolo “UP LED – University and prison: a way for learning, equity and democratization”, finanziato da fondi provenienti dal DIRI – Area Relazioni Internazionali dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, BS17CALDIN (fuori F.F.O.), di cui è Responsabile Scientifico la Prof.ssa Roberta Caldin.

Il Progetto.
Il progetto rientra all’interno dei “PROGETTI INNOVATIVI NELL’AMBITO DEGLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE” dell’Ateneo, nello specifico rafforzando i rapporti fra il Dipartimento di Scienze dell’Educazione, UBA (Universidad de Buenos Aires) e UDELAR (Universidad de la República – Uruguay). Con loro e altri partner sudamericani ed europei, il Dipartimento di Scienze dell’Educazione, con il gruppo di Pedagogia Speciale coordinato dalla Prof.ssa Roberta Caldin, ha avviato una rete internazionale di atenei interessati alla formazione universitaria in carcere, dal punto di vista pratico e teorico, rete che ora potrebbe essere in grado di compiere azioni di ricerca congiunte.
Gli obiettivi di questo finanziamento ruotano attorno alle aree strategiche “terza missione” e “formazione” articolate nel Piano Strategico 2016 – 2018 dell’Ateneo. In particolare, si vuole promuovere lo sviluppo culturale (C.1) di una delle fasce di popolazione più marginale, i detenuti, favorendo il loro accesso agli studi universitari (C.1.3), non solo attraverso la loro formazione, ma anche quella dei docenti e del personale amministrativo universitario e penitenziario coinvolto. Inoltre, si ritiene di contribuire a potenziare i rapporti con gli interlocutori internazionali (C.2), soprattutto per quanto riguarda le attività di cooperazione allo sviluppo (C.2.3). Per l’Ateneo questo si configura come potenziamento degli strumenti che andranno ad incidere sulle politiche di diritto studio (B.3), in particolar modo nel sostegno alla formazione degli studenti svantaggiati (B.3.2).
Si propone pertanto di: (a) costituire un primo nucleo della rete internazionale di atenei interessati a sviluppare riflessione teorica e strategie di consolidamento riferite alla formazione universitaria in carcere; (b) sviluppare una conoscenza comparata sulle esperienze in corso; (c) promuovere un incontro di studi sul tema, a livello internazionale; (d) strutturare future collaborazioni a partire dalla definizione di un comune progetto di ricerca internazionale.

Oggetto dell’incarico.
L’incarico avrà ad oggetto le seguenti attività:
• implementare, sostenere e sviluppare i rapporti con i partner internazionali, assieme ai referenti istituzionali del progetto;
• curare l’organizzazione delle azioni progettuali riferite alla mobilità e alla diffusione degli esiti scientifici del progetto.

Luogo dell’incarico.
L’attività oggetto dell’incarico sarà svolta prevalentemente presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “G.M. Bertin”.

Archivio Bandi

Contatti

Roberta Caldin

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" - EDU

Via Filippo Re 6

Bologna (BO)

tel: +39 051 20 9 1671

tel: +39 051 20 9 1651

Rossella Favi

Informazioni di carattere amministrativo.

Orari di apertura
Tel. 051/2091475 lun – mart – merc 9.30-11.30
Tel. 051/2091903 giov - ven 9.30-11.30